Smartsex

Aids Running in Music


 
 
Monza è di nuovo pronta a indossare le scarpe da running. Questa volta il motivo è raccogliere fondi per la ricerca contro l’HIV. L’evento è la AIDS Running in Music, giunta alla VI edizione e si terrà sabato 16 settembre nel Parco di Monza.
 

Questa volta la formula messa in campo è quella della prova cronometrata, ma non competitiva, ovvero il Monza Challange 2017, l’evento podistico organizzato da qualche anno dal Monza Marathon Team A.S.D. e che ogni volta richiama decine di appassionati.

 

Lunedì 11 settembre, la presentazione presso il comune di Monza. Presenti all’evento il sindaco monzese Dario Allevi, l’ideatore del progetto, Andrea Gori (direttore del polo malattie infettive dell’ospedale San Gerardo di Monza), Gabriella Gavazzeni di Anlaids Sezione Lombardia, Andrea Abizzoni assessore allo sport, Andrea Galbiati di Monza Marathon Team e Diego Passoni di Radio Deejay che assieme a La Pina animerà con musica la giornata di sabato.

 

L’evento podistico non solo è nato per poter poter raccogliere fondi per la ricerca e per le borse di studio dei giovani che operano nei contesti ospedalieri, ma è anche il palcoscenico informativo che accendere i riflettori sulla piaga dell’AIDS, sempre più presente nelle nostre vite.
“Il 2017 ha visto un aumento del 20% delle persone colpite dal virus rispetto l’anno scorso”- parla chiaro Gori-” e la Lombardia è una delle regioni maggiormente colpite. In Europa la percentuale sale del 40%. L’infezione colpisce per lo più la comunità gay, giovani tra i 25 e i 29 anni. A fare da contorno spesso sono difficili condizioni di vita, emarginazione e oggigiorno anche l’immigrazione. Ad essere più colpite sono le grandi metropoli come Parigi e Londra. Milano è tra queste città che stanno vivendo la crescita del problema. La situazione non è delle migliori in quanto, per esempio al San Gerardo nel solo anno corrente sono state registrate già 200 nuove diagnosi, mentre il numero di sieropositivi seguiti al momento presso l’ospedale San Gerardo è di 2200 persone. Molto rilevante anche la percentuale di persone ignare di aver contratto il virus e che si presentano al nostro reparto solo a malattia avanzata. Un errore grave che mette a rischio la loro salute e quella delle persone con cui entrano in contatto.” Se questo è lo specchio della realtà, dall’altra parte la constatazione che il problema potrebbe essere neutralizzato con un’adeguata educazione e formazione, ma sopratutto con comportamenti sessuali protetti.

 

Come ogni anno dopo la “AIDS Running in Music” , la possibilità di svolgere il test gratuito e anonimo con il supporto di un equipe di medici, psicologi e infermieri. Si tratta del Progetto “Easy Test” sostenuto da Anlaids Sezione Lombardia e permette in appena 30 minuti, non solo di conoscere il proprio stato sierologico ma ha la duplice finalità di limitare quindi l’espansione dell’epidemia curandosi.

 

Novità anche tra le presenze all’evento, i B.Livers, ragazzi affetti da gravi patologie croniche che attraverso percorsi creativi, visite in aziende e incontri con imprenditori imparano il mestiere della vita e l’arte del fare. Tra di essi molti ragazzi nati sieropositivi che interverranno con la loro ironia sull’argomento HIV.

 

L’appuntamento, allora, è per sabato 16 settembre presso la Cascina San Fedele. Partenza libera delle 9 alle 10 con la possibilità di correre 4 distanze “reali” di 3, 5, 10 e 21,097 km e long run (21k+10k), ottimo allenamento per i runner più navigati che correranno una maratona in autunno. (Tutte le info su Monza Marathon Team). Ad ogni modo chiunque vi può partecipare. Parteciperanno, tra l’altro, anche altri protagonisti che da sempre hanno aderito ad ARIM, come Benedetta Parodi, Fabio Caressa e Cristina Parodi, insieme a molti altri personaggi legati alla manifestazione. Tra i vip anche i due sindaci di Monza e Bergamo, Giorgio Gori, che si sfideranno fino all’ultimo metro. Chissà chi la spunterà: il centrodestra o il centrosinistra?
Ad ogni modo, anche chi pensa di non poter partecipare può iscriversi, perchè anche quello sarà una bel gesto a sostegno della ricerca contro l’Aids.

 

A differenza degli altri anni è emerso come in seguito a questa manifestazione ci potrebbero essere tra il 2017 e il 2018 altre iniziative promosse dal Comune di Monza affinché ci sia una sempre maggiore consapevolezza del problema. Visto l’acuirsi della diffusione della malattia, tra le varie idee, una campagna che aiuti a sensibilizzare le persone a eseguire il test, che è reperibile in farmacia e facile da svolgere autonomamente e in completa privacy.

 

SABATO 16 settembre 2017 – IL PROGRAMMA

8:00 – Ritrovo presso Cascina San Fedele
dalle 8.30 Easy Test – Test HIV e HCV libero e gratuito
9.00 > 10.00* - Partenza libera da Viale Cavriga (ingresso Porta Monza, da Viale Brianza)
*solo per la long run partenza entro le 9.30
10.30 – DJ Set da Radio Deejay, musica e intrattenimento con La Pina e Diego
11.00 – B.Livers on stage e interviste
12.00 – Ringraziamenti
12.30 – Pasta Party

 

ISCRIZIONI

aidsrunninginmusic.com
monzamarathonteam.it
otc-srl.it

 

QUOTE DI ISCRIZIONE:
10 Euro per ogni singola prova, 15 euro per 2 prove; tariffa promozionale per gli “under 14” a 5 euro solo se accompagnati da un genitore

 

Fonte: www.mbnews.it