Smartsex

CLAMIDIA: FERTILITA' A RISCHIO 2

CLAMIDIA: FERTILITA' A RISCHIO

La clamidia è un’infezione pericolosa, soprattutto per le donne. Causata da un batterio Gram-negativo, si trasmette per via sessuale e in genere non presenta sintomi: solo talvolta può provocare lievi bruciori e prurito nella donna e secrezioni dall’uretra nell’uomo. È una malattia molto diffusa: tra il 2005 e il 2014 sono stati registrati ben 3,2 milioni di casi, mentre il tasso di infezione è cresciuto del 5% tra il 2010 e il 2014. I più colpiti sono i giovani.
Spesso asintomatica, la clamidia se non è curata in tempo può causare gravi danni, anche irreversibili, agli organi riproduttivi, in particolare nella donna.Si trasmette principalmente attraverso rapporti sessuali vaginali, anali e orali non protetti, ma anche da madre a figlio. Una donna infetta in gravidanza può, infatti, durante il parto, trasmettere al neonato l’infezione che si manifesta sotto forma di un’infiammazione agli occhi e all’apparato respiratorio.
Tutt’oggi non esiste un vaccino contro la clamidia e, una volta guariti, ci si può infettare di nuovo. 

Per saperne di più clicca qui