Smartsex

FAQ IST

Che cosa sono le infezioni sessualmente trasmesse (IST)?

Sono infezioni trasmesse attraverso rapporti sessuali - vaginali, anali e oro-genitali - oppure attraverso oggetti usati durante i rapporti, causate da virus ( HIV, epatiti, condilomi, herpes genitale), batteri (Chlamydia, gonorrea, sifilide) protozoi (Trichomonas), parassiti (pidocchi).

 

Quali sono i fattori di rischio delle ist?

√ Avere più partner sessuali;
√ avere un partner che ha avuto più partners;
√ avere rapporti sessuali occasionali;
√ mancato o non idoneo utilizzo del profilattico;
√ utilizzo di sostanze (alcool, droghe) che diminuiscono la capacità di discernimento con più probabilità di avere rapporti sessuali non protetti.

 

Come posso sapere se ho contratto un’infezione?

Dopo un periodo variabile dal rapporto sessuale, si possono manifestare sintomi o segni visibili, in genere, nella zona genitale ma anche, in bocca, all’ano o sulla pelle o, in generale, sul corpo, a seconda dell’infezione e del tipo di sesso praticato. In alcuni casi, non ci sono sintomi e la malattia si cronicizza creando danni. E’ importante quindi sottoporsi ai test di screening.

 

Come mi accorgo se mi sono infettata con la Chlamydia?

Molto spesso la Chlamydia non dà sintomi; se non trattata, l’infezione può progredire causando, nelle donne, un’infiammazione pelvica fino ad arrivare all’infertilità e possibilità di gravidanze extrauterine.
Le donne affette da Chlamydia hanno una maggiore probabilità di contrarre il virus dell’HIV.
Per questo è importante sottoporsi ai test di screening per le IST in caso di rapporti a rischio.

 

La vaccinazione per HPV (papilloma virus) protegge dall’infezione?

Nelle donne non ancora entrate in contatto con il virus HPV, la protezione, negli studi effettuati, è intorno al 95%; questa protezione scende se c'è già stata una storia di infezione da HPV con uno dei ceppi contro cui il vaccino è diretto. In tal caso resta la protezione nei confronti degli altri tipi di HPV presenti nel vaccino. La vaccinazione prima dell’attività sessuale, permette di ridurre la trasmissione dell’infezione e, di conseguenza, i casi di carcinoma della cervice uterina.

Attenzione: la vaccinazione per l’HPV non previene dalle altre infezioni sessualmente trasmesse. E’ quindi importante utilizzare sempre il preservativo con i partner di cui non si conosce lo stato di salute.

 

L’epatite C si può trasmettere per via sessuale?

ll virus dell'epatite C (HCV) è trasmesso principalmente tramite sangue (scambio di siringhe, puntura accidentale) e solo raramente con i rapporti sessuali. Non viene invece trasmesso con la saliva o con il contatto cutaneo (bacio, stretta di mano, uso comune di stoviglie).

 

Una volta curata, posso contrarre nuovamente la sifilide?

Sì. L’infezione è batterica e non dà immunità, quindi ci si può reinfettare più volte con contatti sessuali non protetti. La sifilide aumenta il rischio di contrarre anche il virus dell’HIV durante un rapporto non protetto con una persona sieropositiva.